“Deperibilità”, «Pietre azzurre» n.1

postato in: Pietre azzurre, Teatro di Carver | 0

“Deperibilità” è il tema del primo incontro al Circolo di lettura «Pietre azzurre», lunedì 16 gennaio 2023 al Circolo SMS Careggi in via Cosimo il Vecchio 7, a Firenze.

Hanno presentato l’iniziativa Cristiano Balli, presidente del Q5 del Comune di Firenze che contribuisce in termini di comunicazione e intesa e il presidente dello storico Circolo SMS Careggi che per questa serie di eventi ospita il Museo della Narrazione almeno fino a fine febbraio.

Proprio per il tempo inevitabilmente ridotto (anche da un generoso brindisi di inaugurazione) le letture sono solo due ed entrambe del mentore Raymond Carver: “Riuscivo a vedere ogni più piccola cosa” (da “Di cosa parliamo quando parliamo d’amore”) e “Conservazione” (da “Cattedrale).

Deperibilità è il tema della serata numero 1 del Circolo di lettura del Museo della Narrazione «Pietre azzurre».

La musica è suonata dal vivo da Aldo Gentileschi.

Foto e video di Alessandra Vestita.

Conducono la serata: Maurizio Novigno e Gianni Garamanti.

Il pubblico presente è di circa 30 persone, nessuno di loro conosceva prima dell’incontro i titoli che sarebbero stati letti.


Gli interventi a introdurre l’iniziativa

Cristiano Balli, presidente del Quartiere 5 – Comune di Firenze:

Riccardo Milani, presidente del Circolo SMS Careggi:


Le letture in “Deperibilità”

Maurizio Novigno legge e commenta il racconto ” Riuscivo a vedere ogni più piccola cosa” di Raymond Carver:


Gianni Garamanti legge e commenta “Conservazione” di Raymond Carver:


Rodrigo Guinis, ospite speciale della serata di apertura di «Pietre azzurre», legge la poesia “Mania di solitudine” di Cesare Pavese: