Identity

Scrittura

Gianni Garamanti - Scrittura

Ho un Dottorato di Ricerca in Biosistematica ed Ecologia vegetale, con laurea in Scienze Naturali e una specializzazione in Botanica e architettura del paesaggio vegetale. Con l’Università ho seguito la definizione dei confini del Parco dell’Arcipelago Toscano e studiato lo stato di salute degli endemismi e specie rare.

Quindi, sono passato alla divulgazione scientifica, scrivendo articoli e contribuendo alla redazione di monografie e produzioni multimediali (siti web, CD e DVD).
Mi sono sempre più occupato di ricerca di fondi, risorse umane e gestione del prodotto e del servizio.

Infine, con la funzione di relazioni pubbliche (PR) per istituzioni e privati, ho assunto la responsabilità e la gestione di progetti complessi di Gestione della Comunicazione (le funzioni di Communication management sono formalizzate nel Secondo Rapporto di comunicazione d’impresa da CNEL – Consiglio Nazionale Economia e Lavoro, e da ASCAI – Associazione per lo sviluppo delle comunicazioni aziendali in Italia).

Competenze

Le mie competenze rientrano a oggi nel campo della comunicazione always-on e in quella tradizionale (quella esterna con piani editoriali, ricerca di partner, naming e branding, bilanci sociali, contenuti per siti web e mass mail…; quella interna con testi orientati al Mercato, per oratoria pubblica, per migliorare l’immagine di vertici aziendali…).
Nel 2005 ho creato il marchio Interplay confidando in professionisti che, come me, credono nel grande potere del marketing narrativo.

Esperienze e funzioni ricoperte

Tra le mie principali esperienze di lavoro vorrei citarne tre:

  • 2013-15, direttore della Fondazione Scienza e Tecnica con cui ho portato al riconoscimento della qualifica di museo a rilevanza regionale il Museo FirST – Firenze Scienza e Tecnica;
  • 2003-05, amministratore delegato di Metapublishing srl (Gruppo Meta) per servizi di digital content providing (fornitore di contenuti digitali);
  • 1999-2003, responsabile dei contenuti in Citylife SpA (MonrifNet, DADA, CR Firenze, Accenture) per il portale Firenze.Net e molti altri.

Pubblicazioni e riferimenti in campo artistico e dello spettacolo

Gianni Garamanti
Gianni Garamanti

Nel 2018 ho scritto con Marco Vichi, Anna Maria Falchi e Enzo Fileno Carabba “Storie Crudeli – lo spirito delle novelle toscane, oggi“. Il progetto è stato finanziato dalla Fondazione CR Firenze nel “Bando Nuovi Pubblici 2018”.
Nel 2017 ho pubblicato il romanzo “Nudo politico” (in self publishing con GEDI – Ilmiolibro.it, ISBN 9788892343610).
Per Mondadori – Focus JR, nel 2013, è uscito “Il Grande Libro delle Mappe” (Middle Grade), illustrato da Marco Serpieri.
Nel 2012 sono stato co-autore di “Gestire e migliorare le vendite”, pubblicato l’anno seguente per i tipi di Giunti – De Vecchi. Un saggio- manuale sull’uso di un CRM open source e per la migliore comunicazione d’impresa.

Nel 2008 rientrai nei finalisti al Premio Italo Calvino (XXI edizione) con il romanzo neuro-biografico sul mondo della net-economy, “Caldi, vuoti e veloci”. Ancora inedito, lo scritto fa parte della “Trilogia del Potere” insieme a “Nudo politico” e a “La cura” sulla Sanità (in progress).

Responsabile e ideatore del sito Radiodrammi.it e del Dizionario dei Radiodrammi, sono autore e co-autore di testi tra i quali:

  • “La luna di Caligola”, con Marco Vichi;
  • “Anime perse” con le voci anche di Carlina Torta, Aldo Gentileschi, Marco Cappuccini, Giovanni Esposito e Amerigo Fontani;
  • di tutti gli episodi della serie “Il Richiamo della Sera”;
  • e di tutte le brevi tracce di “Radiodrammi in 1 minuto”, con Francesca Vannini.

Teatro

Mi sono diplomato alla scuola di drammaturgia del Teatro delle Donne (docenti: Dacia Maraini, Ugo Chiti, Carlina Torta, Marco Massini). Assistente alla regia in “Amaramore”, di e con Carlina Torta, ho collaborato anche alla revisione e scritto testi teatrali e vari monologhi.

Ho frequentato per un triennio anche la scuola di recitazione dell’Imbarco a Firenze (Beatrice Visibelli e Nicola Zavagli), ma sul palco sarebbe meglio non farmi salire mai…

 

Gianni Garamanti